Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito

Ciclo Autunno 2018: L'Innovazione Tecnologica

Sempre più protagonista del cambiamento

Fin dall'antichità la crescita economica è andata di pari passo con lo sviluppo della tecnica. Negli ultimi due secoli del mondo occidentale le innovazione tecniche hanno assunto un ruolo determinante nel sistema produttivo e nell'evoluzione sociale.Lo sviluppo economico del ventesimo ha ricevuto un nuovo notevole impulso dalla conoscenza scientifica e dalla tecnica che ha portato netti miglioramenti delle condizioni di vita comportando, però, anche situazioni di forte squilibrio ambientale di cui non conosciamo ancora a fondo i rischi.

Negli ultimi decenni è iniziata una lunga stagione economica definita del neoliberismo. Più recentemente vi è stato il progressivo e crescente spostamento delle risorse produttive e degli investimenti dalla manifattura al mondo dei servizi, tra cui quello delle telecomunicazioni, con una altrettanto progressiva riduzione del rapporto di lavoro classico-fordista a favore di forme sempre più diversificate e precarie.

 Il capitalismo contemporaneo sembra trovare la principale fonte di crescita economica nella tecnologia digitale, che consente una produzione sempre più svincolata dalla presenza umana, l'espansione dei mercati e le innovazioni finanziarie, almeno apparentemente, più redditizie delle attività produttive.

L'utilizzo sempre più frequente di internet per il consumo di massa e la connessa produzione ha favorito e consentito lo sviluppo di piattaforme informatiche, che sono allo stesso tempo "macchine" per la raccolta di masse di informazioni (big data) e infrastrutture commerciali ed economiche. La globalizzazione, cioè la connessione sempre maggiore dei mercati denl mondo, potrebbe rendere queste "piattaforme" oligopoli dominanti in gradi di condizionare i ritmi della quotidianità by-passando le minime regole di privacy. Le già alte concentrazioni di ricchezza e di potere potrebbe assumere prospettive inquietanti.

Ma lo Stato e l'intervento pubblico sono destinati ad essere sempre più marginalizzati? O possono/devono ancora svolgere un ruolo a tutela del cittadino (lavoratore) e per la socializzazione della ricchezza prodotta, anche ai fini dell'equilibrio tra domanda e offerta?

 

danielaPalma cerchio

riccardoleoni

francescolabini dogliani tondo 
Prof.ssa Daniela Palma
Prof. Riccardo Leoni
Prof. Francesco Sylos Labini
Prof. Mardio Dogliani
Scenari di innovazione tecnologica e la specificità italiana Innovazione tecnologica e il mondo produttività

La scuola, la formazione e l'innovazione tecnologica

L'impatto dei cambiamenti sulla società ed il ruolo dello Stato

Chi siamo

L’associazione culturale “Risorse”, il cui sottotitolo è “per capire meglio l’economia”, intende rispondere a questa crescente aspettativa dei cittadini, che, di fronte a una crisi prolungata, avvertono la necessità di comprendere davvero. Non si tratta quindi di soddisfare soltanto un bisogno puramente culturale, bensì anche vitale.

 

Con le nostre iniziative offriremo un percorso culturale in materia socio economica, rivolto a cittadini non specialisti I tempi ci paiono maturi per rendere più accessibile e “democratico“ il sapere economico. Così potrà uscirne valorizzato anche il senso di “cittadinanza”.

© 2016 RISORSE. All Rights Reserved. Designed By Mauro Manzoni