Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito

Ultimi Articoli

Ma così l’Italia diventa un’isola

09 October 2018

Autore: Massimo BordignonFonte: lavoce.info Nella Nadef 22 miliardi in più di deficit. Per disinnescare l’aumento dell’Iva e cominciare a rispettare...

Le doppie morali della crisi europea

04 October 2018

Autore: Lucio BaccaroFonte: Economia&Politica Sergio Cesaratto ha scritto un bel libro, Chi non rispetta le regole? (Cesaratto 2018), con l’obiettivo...

Banca Centrale Europea: Bollettino Economico n. 6 2018

01 October 2018

Banca Centrale Europea: Bollettino economico Il Bollettino economico BCE è pubblicato due settimane dopo ciascuna delle riunioni di politica monetaria...

Banca d'Italia: Bilancia dei pagamenti e posizione patrimoniale sull'estero - Settembre 2018 (19 settembre 2018)

01 October 2018

Nei dodici mesi terminanti in novembre 2017 l’avanzo di conto corrente ha raggiunto 49,5 miliardi di euro (il 2,9 percento...

La scatola nera delle dichiarazioni della BCE e della Commissione su deficit e debito

24 September 2018

Autore: Roberto Romano Il giorno 13 settembre 2018, forse, sarà una data da ricordare. La Commissione Europea (CE) e la...

Ricerca

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Autore: Luigi Minuti

Adamo ed Eva non sono nati qui e la nostra è sempre stata eminentemente una terra di immigrazione. Questa cruda affermazione (che introduce un apparente, vivace, elemento di contraddizione rispetto al titolo della nostra conversazione), piaccia o non piaccia, serve almeno a riportare le cose nel loro alveo corretto, quello storico e di lungo periodo, che oltretutto ha il vantaggio di proporsi neutro dalle ideologie e dalle emozioni del momento...

 

Continua a leggere l'articolo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Autore: Luigi Minuti

Nel 2016 stazionarie le poche domande di concessione edilizia residenziale, 28.082 metri cubi, esattamente un terzo della media pluriennale,  precipitati al minimo storico assoluto i metri cubi ultimati, 22.062, poco più di un quarto della media di lungo periodo; crisi ancora più acuta nell'edilizia industriale e agricola, pressoché inconsistente.

Continua a leggere l'articolo.

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Autore: Luigi Minuti

Dimensione del bacino idrico della Pianura Bergamasca: 101 comuni, 700.000 abitanti, 4 fiumi, 3 torrenti, 17 grandi derivazioni (4 dall’Adda, 5 dal Brembo, 3 dal Serio, 1 dal Cherio e 4 dall’Oglio), 600 riali di seconda derivazione, 400 i fontanili principali, oltre un migliaio dunque i corsi d’acqua superficiali, cui vanno aggiunti centinaia di pozzi solitari parte di questi dismessi dall’autorità. Le problematiche: capillarizzazione da completare, difesa degli alvei, della portata e della qualità dell’acqua. Le rogge trevigliesi rappresentano il 10% di questo straordinario patrimonio...

Continua a leggere l'articolo.

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Autore: Luigi Minuti

Le variazioni più significative tra 2016 e 2015: Albania 781 (ex. 848), Egitto 723 (764), Marocco 557 (574), Romania 392 (381), Pakistan 259 (281), Senegal 155 (157) e Ucraina 126 (129). Queste sette etnie sommano 2.993 (ex 3.134) ed esprimono il 75% (ex. 77%) del totale, la rimanente quota del 25% è ripartita in altre 88 nazionalità.

Continua a leggere l'articolo.

 

 

Chi siamo

L’associazione culturale “Risorse”, il cui sottotitolo è “per capire meglio l’economia”, intende rispondere a questa crescente aspettativa dei cittadini, che, di fronte a una crisi prolungata, avvertono la necessità di comprendere davvero. Non si tratta quindi di soddisfare soltanto un bisogno puramente culturale, bensì anche vitale.

 

Con le nostre iniziative offriremo un percorso culturale in materia socio economica, rivolto a cittadini non specialisti I tempi ci paiono maturi per rendere più accessibile e “democratico“ il sapere economico. Così potrà uscirne valorizzato anche il senso di “cittadinanza”.

© 2016 RISORSE. All Rights Reserved. Designed By Mauro Manzoni